Due risini e un caffè

Pagg. 218 – Anno: 2015
ISBN: 978-88-98917-10-5

In vendita nelle librerie : Enolibreria via delle Quattro Fontane (Roma), Fahrenheit (Termoli)

11,00

Categoria:

Sull’autore

Patrizia Sabatini

Patrizia Sabatini è nata a Roma, dove vive e lavora come insegnante di Lettere in un Istituto Superiore. All’attività didattica affianca, da diversi anni, quella di scrittrice. Ha scritto numerosi racconti. “Due risini e un caffè” è il suo primo romanzo.

Mantova 1936. In una stanza dell’Albergo Diurno viene ritrovato il corpo di Milvia Tassi, donna giovane e bella dalla vita non proprio limpidissima. A risolvere il caso è chiamato il commissario Alvaro Santimbene, uomo dall’indole solitaria e poco allineato alle direttive del regime, che condurrà le indagini senza mai venir meno alla sua coerenza, nemmeno quando queste lo esporranno a ritorsioni e ricatti da parte dei suoi superiori. Romanzo poliziesco e storico insieme, Due risini e un caffè si fa apprezzare per la documentata ricostruzione dei tempi e dei luoghi e la raffinata analisi psicologica: dalle sue pagine emerge infatti il quadro realistico di un angolo della provincia italiana durante il Ventennio. Sostenuta da uno stile volutamente sobrio, l’autrice delinea con mano lieve miserie e nobiltà: le miserie di un potere arbitrario e grossolano e la nobiltà d’animo di chi sostiene fino in fondo la propria coerenza professionale ed umana.


Recensioni del libro:
www.ilmiogiornale.org
www.lapergamenadiodette.it