Sotto er celo de Roma

Pagg. 106 – Anno: 2019
ISBN: 978-88-98917-50-1

12,00

Categoria:

Sull’autore

Luciano Gentiletti

È  nato il 30/07/1941 a Roma nel quartiere S, Giovanni. Dopo gli studi è stato assunto da una società di telecomunicazioni dove ha lavorato per più di quarant'anni. Le sue poesie in vernacolo, presentate nei vari concorsi, hanno avuto diversi riconoscimenti e vinto molti premi e sono state pubblicate in prestigiose riviste come "Rugantino" e "Voce Romana", una delle migliori pubblicazioni culturali che riguardano la città di Roma. Dal 2010 frequenta l'Accademia Romanesca che gli ha consentito di migliorare la forma e la sintassi del dialetto e di riscoprire la bellezza culturale di Roma. Nel 2009 ha pubblicato il suo primo libro "Rime de Roma", nel 2012 ha vinto la pubblicazione del suo secondo libro "Ergrillo chiacchierone", nel 2014 ha vinto la pubblicazione di una silloge di poesie raccolte in un libro intitolato "Er còre e la raggione". Nel 2015 ha vinto la pubblicazione di una silloge di poesie raccolte in un libro intitolato "Quanno er penziero vola", nel 2016 ha vinto la pubblicazione del libro intitolato " La verità, pe ride e ... pe penzà", nel 2018 ha vinto la pubblicazione del libro intitolato “ Sotto er celo de Roma”.

In questa raccolta ho trovato più che in altre, molte poesie che in modi e parole diverse affrontano i Grandi Temi.

Certo, ci sono poesie di tutti i generi: satiriche, umoristiche, spiritose, descrittive, ma Luciano stavolta ha concentrato nel suo libro una percentuale di versi Alti e Grandi, come mai ha fatto in precedenza.

La Vita e il Divino sono argomenti che ogni poeta ha affrontato: Luciano ovviamente non è mai sfuggito all’impegno, alla voglia, alla necessità di coinvolgere il lettore nelle sue sensazioni. Stavolta ne ha fatto il filo conduttore della raccolta.

 Maurizio Marcelli, Presidente dell’Accademia romanesca