Il colore rosso simboleggia l’estroversione e l’energia vitale, qualità sulle quali si fonda l’atto stesso del narrare. Se un romanzo, infatti, nasce dal mondo interiore dell’Autore, una volta acquisite compiutezza e identità pretende di confrontarsi col mondo e di rivelarsi.
Il rosso è anche il colore della passione, e infatti i libri della collana – che siano Rubini (rivolti alla contemporaneità), Melograni (ambientati in epoche passate), o altro ancora – nascono dalla passione per la scrittura, da quella pulsione irrinunciabile e primordiale a inventare delle storie e a raccontarle.